back 

BECHET PROJECT

 

 

Non sono pochi i critici e i musicisti che considerano Sidney Bechet uno dei più grandi clarinettisti che il jazz di New Orleans abbia espresso. Tuttavia Bechet abbandonò quasi definitivamente il clarinetto per dedicarsi al sax soprano, strumento che giudicava più adatto alla sua prorompente personalità e del quale divenne il più significativo esponente del jazz delle origini. Bechet sviluppò sul soprano un suo linguaggio personalissimo e inedito, caratterizzato da una straordinaria foga con cui aggrediva le note, da un vibrato vigoroso e incalzante, dalla capacità di usare il sax soprano come voce guida dell’orchestra (tanto da meritarsi l’appellativo di unico “trombettista senza tromba”!). Sidney Bechet viene quindi unanimemente considerato il primo grande solista di sax soprano della storia del jazz ed uno dei primi in assoluto.

CARLO BAGNOLI  e PAOLO TOMELLERI, due personaggi storici del jazz italiano, a loro agio nei più diversi linguaggi stilistici, vogliono rendere omaggio, con questo loro inedito quartetto, ad un autentico maestro del sax soprano e del clarinetto. Senza nessun intento di imitarne lo stile, pratica molto seguita in Francia, ma priva di una identità personale che ogni musicista deve in ogni situazione, anche celebrativa, conservare, Carlo  e Paolo vogliono riproporre alcuni fra i brani che hanno caratterizzato la carriera di Bechet, sia durante il periodo americano che quello francese, durante il quale venne letteralmente consacrato “le Dieu”. Brani che appartengono al repertorio del jazz tradizionale ed anche brani, divenuti famosi, dello stesso Bechet (Dans les rues d’Antibes, Promenade aux Champs Elysées, Mulin a cafè, Petite fleur...)

 

 

 

Formazione:

 

CARLO BAGNOLI (sax soprano)

PAOLO TOMELLERI  (clarinetto)

ROSSANO SPORTIELLO (pianoforte)

MASSIMO CARACCA (batteria)

 

 

 

contatti: cbagnoli@tiscali.it