back 

SOUTHERN SWING TRIO

 

       

Formazione:

Vincenzo Barbato - chitarra & banjo

Peppe Plaitano - sax tenore & soprano; clarinetto

Aldo Vigorito - contrabbasso

 

Il “Southern swing trio” è nato nel 2003 dall'esperienza jazzistica di tre musicisti campani uniti dall’ intenzione di riproporre la musica in voga nel continente americano dagli anni '30 fino al dopoguerra.

 

Vincenzo Barbato

Si appassiona alla chitarra sin da bambino, ascoltando i dischi di Django Reinhardt, Louis Armstrong, Eddie Lang e Bix Beiderbecke che lasceranno in lui una traccia indelebile.

Dopo varie esperienze nella musica leggera inizia il suo iter professionale nel campo jazzistico collaborando con il decano dei jazzisti italiani, Carlo Loffredo, con il quale si esibirà più volte nel corso degli anni (Teano Jazz, San Marino Jazz, Oberon Jazz, New Orleans Café).

Nel 1996 e nel 1998 è invitato negli Stati Uniti dove si esibisce in teatri e locali in trio rivisitando i classici della canzone italiana e partenopea; proprio oltreoceano ha l’occasione di conoscere e di suonare con il grande chitarrista Bucky Pizzarelli.

Ha conosciuto e collaborato con numerosi musicisti della scena jazzistica italiana, tra cui Michele Pavese, Michael Supnick, Luca Velotti, Gianni Sanjust, Rossano Sportiello, Minnie Minoprio, Jimmy Polosa, Paolo Alderighi, Fabrizio Bosso, Clive Riche, Bruno Longhi, Alessio Urso, Checco Coniglio, Ettore Zeppegno.

Nel 2002 è protagonista della trasmissione televisiva satellitare “Jazz on sat” condotta da Lino Patruno, dal quale viene intervistato e invitato ad esibirsi. Anche con Patruno collaborerà musicalmente in più di una occasione.

Numerose sono le partecipazioni a festival del jazz: Baronissi (2000), Eddie Lang Jazz Festival di Monteroduni (2007), Terni, Mosciano Sant'Angelo, Crotone (2009), Casa del Jazz (2010), San Marino (2011), Rimini (2011).

E’ banjoista in varie formazioni dixieland.

 

 

Peppe Plaitano

Si diploma in clarinetto presso il conservatorio “G. Martucci” di Salerno.

Nel 1992 intraprende lo studio dell’ improvvisazione jazz unendo alla conoscenza del suo strumento lo studio dei sassofoni e del flauto che perfezionerà presso l' Università della Musica di Roma.
Nel genere jazzistico vanta prestigiose collaborazioni (M. e R. Brecker, T. Harrell, P. Erskine, L. Patruno, G. Basso, R. Sportiello, P. Condorelli, D. Schuur, B. Mintzer, M. Supnick, M. Pavese, D. e F. Piana, M. Giammarco) e partecipazioni a importanti rassegne jazz italiane ed estere (Valbonne e Le Mans) in formazioni quali l’ Orchestra Jazz del Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli e la Musicateneo Big Band dell’Università degli studi di Salerno.

E’ fondatore nonché curatore della “Salerno Street Parade”.

Nel genere leggero vanta altrettanta esperienza partecipando a trasmissioni televisive come: “Destinazione Sanremo” con Cecchetto e Baudo, “Domenica In”, “Sotto le stelle”, “Napoli prima e dopo”, “Napoli parole e musica”, “La Domenica del villaggio”, nell’ambito delle quali ha accompagnato artisti quali L. Tony, F. Leali, B. Solo, R. Fogli, T. De Piscopo, L. Corna, P. Van Wood, P. Di Capri, A. Sorrenti, G. Bécaud. Ha collaborato più volte con Nino Buonocore e Stefano Palatresi.

Nel 2004 ha conseguito il Diploma di Jazz presso il Conservatorio di S. Pietro a Majella di Napoli e, nel 2008, la Laurea di II livello in clarinetto presso il Conservatorio "G. Martucci" di Salerno.

Ha partecipato a seminari con Paul Jeffrey, David Liebman, Jerry Bergonzi, Bob Mintzer.

 

 

Aldo Vigorito

Ha studiato contrabbasso al Conservatorio di S. Cecilia di Roma con Franco Petracchi e Federico Rossi. Nella capitale ha le prime significative esperienze jazzistiche collaborando con Eddy Palermo, Marcello Rosa, Cicci Santucci. Jazzisticamente si è formato alla scuola del Saint Louis di Roma, ed attraverso seminari e workshop con Riccardo Del Frà, Palle Danielson, Bruno Tommaso, Enrico Pieranunzi.
Dal
1984 al 1990 fa parte del gruppo di Romano Mussolini, con il quale partecipa a numerosi festival internazionali.
Numerose le sue collaborazioni con i gruppi di
Francesco Nastro, Giovanni Amato, Alfonso Deidda, Pietro Condorelli, Carla Marciano, Miles Griffith.
Molto attivo come sideman, ha suonato con alcuni tra i più importanti personaggi della scena musicale:
Lew Tabackin, Bob Mover, Gary Bartz, Gianni Basso, Dave Sanborn, Eivind Aarset, Jim Snidero, Paolo Fresu, Stefano Battaglia, Valery Ponomarev, Bruce Forman, Joe Magnarelli, Daniele Sepe, Antonio Faraò, Tony Scott, Buddy De Franco, Claudio Fasoli, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Richard Galliano,  Don Moye, Stefano Bollani, Roscoe Mitchell, Roberto Ottaviano, Gary Smulian, George Benson, Jimmy Owens, Pat La Barbera, Enrico Rava, Lester Bowie, Dado Moroni, Adrienne West, Maurizio Giammarco, Stefano Bollani, Rita Marcotulli, Helen Merrill, Eddie Daniels, Eliot Zigmund, Peggy Stern, Benny Golson e tanti altri, come tanti altri sono gli artisti con cui ha inciso (Irio de Paula, Flavio Boltro, Nino De Rose, Leo Aniceto, Carlo Lomanto, Carla Marciano
, David Gross…).

Nel 2010 e 2011 è stato menzionato tra i migliori contrabbassisti italiani dalla rivista Musica jazz. Come leader ha due incisioni all'attivo: "Do it" (1990), e "Napolitanìa" (2002). Come co-leader due Cd col Trio di Salerno, di cui il secondo "Luna nuova" è stato inserito nel 2011 tra i top 100 dell'anno dalla rivista Jazzit, nonché disco consigliato da Musica jazz., ed il progetto su Miles Davis "About a silent way", che vanta la copertina di Musica jazz nel 2010.

E' docente di contrabbasso jazz al Conservatorio "G. Martucci" di Salerno.

 

 

 

 

contatti: vbarbato@gmail.com

 

Clicca per il video del Southern Swing Trio

Clicca per il video del Southern Swing Trio